Una festa natalizia per i più piccoli decorando biscottini

Nessuna festa è magica come il Natale. E nessuno ne viene contagiato più dei bambini. Lo respirano nell’aria, lo attendono con ansia, giorno dopo giorno, aprendo caselline di calendari pieni di sorprese e di aspettative, prendono parte con gioia ai preparativi della famiglia costruendo piccoli tesori da attaccare all’albero, aiutando a fare l’albero muniti di un cerchietto con corna d’alce e campanellini o un berretto di Babbo Natale, quasi sentendosi investiti di un compito solenne che portano fino in fondo con serietà ed impegno, scrivendo letterine a Babbo Natale… tutte cose che però fanno sempre in compagnia dei grandi, dei genitori. Perchè allora non organizzre loro una festa di attesa del Natale che possano condividere con i loro amichetti, facendo assieme a loro delle attività che altrimenti condividerebbero solo con la mamma o con fratelli o sorelle?

E come ogni festa che si rispetti, anche questa avrà un tema: la decorazione dei biscotti natalizi.  I bimbi si trasformeranno per un pomeriggio in una squadra di piccoli elfi con il compito di decorare i biscotti natalizi.

L’allestimento sarà semplice ma curato. Noi abbiamo optato per una fantasia a righe bianche e rosse che richiama i nostri colori preferiti del Natale e con cui abbiamo vestito la nostra tavola: dalla tovaglia ai piatti, i bicchieri e i tovaglioli, tutto rigorosamente di carta. Le righe ci sembravano molto adatte ad un tavolo di elfi ma, ovviamente, potete scegliere le fantasie e i colori che preferite per creare la vostra personalissima tavola della festa. In questo caso la tavola sarà la cosa più importante di tutta la festa, visto che è attorno a questa che i piccoli trascorreranno gran parte del pomeriggio. Certo, per farli stare buoni e concentrati dovrete motivarli molto, per cui iniziate con leggere loro una lettera di Babbo Natale (che preparerte con cura anche grafica) che chiede il loro aiuto per organizzare le feste di Natale e che conta su di loro per la decorazione dei biscotti,. Concludete la lettera dicendo in tono solenne che Babbo Natale è molto fiero di loro e che sa già che faranno un ottimo lavoro.

Attorno alla tavola, ognuno dei piccoli invitati avrà una sua postazione con un kit composto da:  berretto da elfo o corna d’alce (quelle che trovate più facilmente) da indossare prima di iniziare a lavorare, un cestino di biscotti da colorare (noi abbiamo usato dei pirottini quadrati e grandicelli adatti a contenere almeno 4 o 5 biscotti e che all’evenienza si possono  riempire con altri biscotti), un piatto, un bicchiere, un set di posate (che in realtà ha funzioni meramente decorative e che quindi si può anche evitare), una bottiglietta da latte con il loro nome e riempita di succo di frutta o latte e cioccolato o un frullato (quello che preferite) con canuccia, un tovagliolo e due matite per decorare dolci: una rossa e una bianca.

Possono completare l’allestimento dei pom pom rossi e bianchi, delle palle natalizie sparse qui è lì per fare Natale e ogni altra idea che vi verrà in mente. Completerà l’atmosfera un cd di canzoni di Natale in sottofondo. Srebbe d’aiuto avere anche un’anima gentile e che ci sappia fare con i bambini, che verrà investita di ruolo di capo elfo per coordinare la squadra, raccontare storie di Natale, aiutare con i colori ecc.

A metà festa potrete portare in tavola degli snack per rifocillare i piccoli elfi: tramezzini, pop corn, biscotti, pizzette, muffin salati…

Che ne dite? Noi siamo sicure che sarebbe un successone e che questo Natale avrà un motivo in più per essere ricordato.