Nell’uovo di Pasqua non la solita sorpresa!

Erano anni che volevo fare l’uovo di Pasqua ma ogni volta tra gli impegni di lavoro, la famiglia e mille altre vicissitudini mi riducevo sempre all’ultimo a ricercare gli stampi per le uova di Pasqua che puntualmente non trovavo. E poi mi spaventava l’idea di laboriose tecniche di temperaggio che prevedono un abile spatolamento del cioccolato sul piano di marmo… se non che dopo alcune ricerche e prove ho optato per il metodo casalingo e senza servirmi né di termometro né di un piano di marmo, sono riuscita nell’impresa utilizzando solo il microonde.
Per realizzare un uovo di cioccolato di 500 gr consiglio di acquistare almeno 700 gr di cioccolato di buonissima qualità e di spezzetarne 500 gr in una ciotola di vetro, passarlo al microonde, 1 minuto alla volta, girandolo con un cucchiaio, finché non sarà fuso; una volta fuso si deve abbassarne la temperatura o spatolandolo sul piano di marmo oppure, come ho fatto io, aggiungendo la restante parte di cioccolato in pezzi. In questo modo si ottiene del cioccolato temperato che una volta solidificato resterà lucido e non presenterà segni di opacità. Per capire se il temperaggio del cioccolato è riuscito si può lasciare cadere una parte del cioccolato sulla carta da forno e questo deve indurirsi nell’arco di 30 secondi, al massimo un minuto.

Per realizzare l’uovo di Pasqua, ciò di cui avrete bisogno sarà:

  1. Stampo per uova di cioccolato
  2. Cioccolato fondente o al latte
  3. Pasta di zucchero o glassa reale per decorarlo
  4. Sorpresa

Continue reading

Moda, look e stile per un party d’ispirazione Hipster

Chissà a chi, Marina la creatrice e fondatrice di Magò – La festa Pret a Porter ha deciso di ispirarsi quando ha scelto di creare una linea di prodotti per festa interamente dedicata alla cultura hipster…chissà se lei ha un nipote, un amico che hanno fatto di questa filosofia uno stile di vita? Da quando negli ultimi anni e precisamente dal 2010 c’è stato un ritorno a questo stile, ho conosciuto diversi ragazzi Hipster, modaioli ed esplosivi, con un look curato e ricercato.  Ma a cosa si rifanno? La cultura Hipster nasce dal gergo della musica, negli anni trenta e quaranta in America, con i giovani di razza bianca della classe media che emulavano le note del jazz afroamericani e si riversa immediatamente dalla musica alla moda, dal cibo alla letteratura. Reso popolare dai poeti beat propone un modello anticonformista, divertente e colorato, come  il design Hipster di Magó che si ispira alle ultime collezioni moda, rivisitandole in chiave ironica e spregiudicata.
Gli elementi tipicamente associati alla cultura hipster si alternano per accompagnare le vostre occasioni speciali con un tocco glamour e colorato. Se in casa, o in ufficio siete circondati da persone con barbe folte, occhialoni vintage dal gusto retrò, macchinette fotografiche con pellicola, pantaloni strettissimi a sigaretta con effetto skinny, niente panico, avrete sicuramente al vostro fianco un Hipster.

E per un Hipster ci vuole una festa ricercata, non convenzionale, ricca di humor e che mescola colori e stili, come ad esempio la linea di prodotti per festa disegnati da Magò proposti da Partytude.

Alcune immagini da cui emerge l’attenzione per lo stile, la grinta…:

Stile Hipster

Un compleanno per Hipster

Continue reading

Halloween a colazione

Halloween è soprattutto un’occasione per mascherarsi e fare festa. Una di quelle ricorrenze importate che negli anni abbiamo assimilato e che, personalmente, sfrutto per far divertire il piccolo di casa. Streghe, pipistrelli, fantasmini, ragni, gatti neri e zucche si fanno spazio nel mio salone per un paio di giorni, il tempo di un week end ricco di attività “mostruose” correlate, mangiare qualche dolcetto in compagnia e raccontare storie paurose indossando maschere da fantasmini.

Come sempre, il divertimento sta nel preparare insieme al cucciolo le decorazioni fai da te, ma anche vedere la sorpresa sul suo visino quando è tutto pronto.

tavola colazione halloween

Continue reading

Occhi di strega! Cocktail per Halloween

Chi ha detto che la notte di Halloween della strega si mangino solo le dita? Avete mai assaggiato gli occhi di strega?
E allora se oltre ai bimbi, al party di Halloween ci sono anche degli adulti, ecco una simpatica ricetta con tanto di decorazione che potrete architettare anche all’ultimo minuto. Avrete bisogno esattamente di 5 minuti di orologio per farlo! Vi occorreranno dei ravanelli, uno per ogni drink, e delle olive nere o verdi denocciolate.
Prendete i ravanelli e dopo averli lavati, sbucciateli con un pelapatate o un coltellino, stando attenti a non essere troppo precisi (sì avete capito bene), in modo che la buccia rossa simuli l’effetto dei capillari oculari. Una volta sbucciati incidete con un coltellino o con il denocciolatore un buchino sul ravanello in modo da inserire la pupilla…ops volevo dire l’oliva. Mettetene una in ogni coppa di Martini e procedete ad innaffiare i bicchieri dei più grandi. In alternativa si possono anche mettere in una ciotola di vetro trasparente e farle galleggiare nel martini insieme ai cubetti di ghiaccio. Vi assicuro che in entrambi i casi l’effetto è mostruoso e in men che non si dica avrete regalato una risata anche ai vostri amici più grandi! Occhio sono davvero mostruosi!

Cono gelato con sorpresa: una pignatta DIY

Oggi ho trasformato un pomeriggio domenicale qualunque in un momento festoso per il Piccoletto di casa, grazie a questo semplicissimo DIY: un cono gelato con sorpresa. Anzi, se devo dirla tutta, con la promessa di una sorpresa speciale per merenda, ho indotto il Cucciolo a finire di mangiare tutto il minestrone a pranzo (ehehehe!). E alla fine lui mi ha detto che ne era valsa la pena (meglio di così…). Ora vi spiego.

cono gelato pignatta colori

Continue reading