Halloween cookies

Per la notte di Halloween anche gli stuzzichini devono essere all’altezza della serata e con alcune semplici ricette, la nostra tavola si trasformerà in un banchetto da brivido.

Ecco una ricetta semplicissima che sarà degna della notte di Halloween: le dita della strega, buone da leccarsi i baffi!
Sono dei semplici dolcetti di pasta frolla al burro a forma di dita di streghe, rese ancora più reali dall’aggiunta della mandorla e dalla confettura di fragole o di colorante rosso.

dita di strega

Continue reading

Le feste dei maschietti: dinosauri

Ogni anno, appena archiviate le feste natalizie, a casa mia si inizia a pensare al tema della festa del piccoletto e all’organizzazione della stessa. Non solo il tema, quindi, ma anche a reperire il materiale, farsi venire qualche idea per rendere la festa allegra e divertente (pure per temi apparentemente più difficili, come vedremo in seguito), il buffet, la torta, gli inviti, i sacchettini regalo per gli invitati e la lista non si esaurisce qui.

Il piccoletto di casa, per l’appunto, è un maschio, quindi c’è poco da farsi venire in mente idee leziose o eleganti. Il tema l’abbiamo sempre scelto assieme, io e lui, in base alle sue passioni del momento. E sono quelle che dettano legge, non il mio gusto. Quello lo posso mettere (anzi, bisogna necessariamente metterlo) al servizio del tema, ma è un’operazione successiva.

Certo, non quando ha compiuto 1 anno o 2 anni, ma dal terzo compleanno in poi, il cucciolo ha sempre contribuito a dire la sua e, di fatto, a scegliere il tema. Poi io ho provveduto a dare esecuzione al  suo desiderio cercando di soddisfare pienamente le sue aspettative. E oggi, alla soglia del quinto compleanno, ci troviamo testa contro testa chini sull’ipad a navigare a caccia di idee, immagini e a crearci la nostra inspiration board.  Assieme.

Lui tiene moltissimo alla sua festa e al rito della scelta e, secondo me, tempo un paio d’anni, se la organizzerà tutto da solo! Intanto osserva con molta attenzione e impara. La creatività, l’indipendenza e la capacità decisionale, secondo me, si imparano pure così.

Come dicevo, è un maschietto. La festa deve piacere a lui prima che a me, quindi, tolta la festa del primo compleanno, tutta incentrata sull’1, il blu e l’azzurro perché potevo fare come mi pareva, quelle successive hanno avuto come obiettivo principale quello di stupirlo, farlo divertire, incentrare tutta la festa su un tema di sua scelta. E alla fine, vedere la sua espressione ad idea realizzata, il giorno della festa, non ha davvero prezzo.  Pure se i temi scelti, di anno in anno, a partire dal secondo, sono stati, nell’ordine: dinosauri, mostri, zombi contro piante e, quest’anno (e come ti sbagli?), i supereroi, come quasi tutti i suoi coetanei.

Perché è proprio questo il punto:  i bambini condividono idee e passioni e sono – volenti o nolenti – condizionati dalla televisione e dalle mode o dai cartoni animati del momento, dai giocattoli e anche dai videogiochi. Questo è tutto il mondo che conoscono e nel quale si riconoscono. E allora perché non assecondarli, per quanto possiamo inizialmente inorridire di fronte ad una scelta come gli zombi o i mostri? Tanto alla loro età le passioni cambiano, ma i ricordi rimangono, e per mio figlio, le feste dei suoi compleanni sono sempre tra i ricordi più emozionanti e vividi. Quello è il loro giorno e come tale deve essere trattato, dall’inizio alla fine.

E sapete una cosa? Alla fine non sono mi sono divertita ad accettare la sfida di rendere divertenti mostri o zombi  e poi le cose più difficili risultano sempre quelle più soddisfacenti alla fine, giusto? E meno male che in quanto cofondatrice di Partytu.de il mondo delle feste a livello internazionale per me non ha segreti! So sempre dove andare a cercare un elemento che ho in mente e che fa la differenza, o un set festa particolare, anche se a volte devo andare a prendermelo dall’altra parte del mondo e spendo anche di dogana. E per inciso questo è anche il motivo perchè esiste Partytu.de, ma questa è un’altra storia.

E allora, pensando a tutte le mamme di maschietti, e alla soglia del quinto compleanno in piena fase organizzativa, abbiamo pensato di riproporvi queste quattro feste in quattro post diversi con l’intento di: 1) ispirarvi, 2) divertirvi, 3) infondervi coraggio se anche voi siete alle prese con temi apparentemente poco allettanti e 4) dimostrarvi che la creatività vi può raggiungere ed ispirare anche in questi frangenti e che certe linee di accessori per feste come quelle che vi proporremo in questa serie di quattro post, rendono certi compleanni davvero speciali, e spesso ti salvano proprio la festa!

Continue reading

Felice 2015 da Partytude!

Eccoci alla fine di questo anno intenso e pieno di novità. Voi ancora non lo sapete, ma noi abbiamo seminato alcuni nuovi semini del nostro progetto Partytude che presto germoglieranno. Un bel passo in avanti per il quale vogliamo ringraziare anche voi che ci entusiasmate, ci sostenete e ci apprezzate.

E da questo blog, ultimo nato in casa Partytude, vogliamo farvi i nostri più affettuosi auguri per un 2015 pieno di gioia, salute e soddisfazioni, ma soprattutto, vi auguriamo un anno zeppo di avvenimenti da festeggiare, colori, luci e sorrisi.

Noi, lo sapete, vi aiuteremo sempre a rendere questi avvenimenti ancora più speciali.

Buon anno!

Ale, Ale e Giò

Vi lasciamo con un collage di momenti “Partytude” del 2014.

2014 con Partytude

Gingerbread men e non solo

Ci sono tante ricette per i biscotti natalizi e noi le abbiamo provate un po’ tutte, ma la nostra preferita, che replichiamo ogni anno in questo periodo come fosse una tradizione sacrosanta, è quella dei gingerbread men, gli omini di pan di zenzero. Abbiamo adottato la ricetta originale americana sostituendo però il miele alla melassa per due ragioni: 1) il miele ci piace molto di più e 2) si trova molto più facilmente.

Ci piacciono così tanto questi biscottini speziati e pieni di miele che estendiamo questa ricetta a tutte le altre formine natalizie: alberelli, slitte, candy canes, stelle, cuori, babbi natale, pupazzi di neve, ecc e non solo ai mitici omini. Insomma è la ricetta di biscotti perfetta per la festa natalizia per bambini che vi abbiamo proposto ieri.

 

Continue reading

Una festa natalizia per i più piccoli decorando biscottini

Nessuna festa è magica come il Natale. E nessuno ne viene contagiato più dei bambini. Lo respirano nell’aria, lo attendono con ansia, giorno dopo giorno, aprendo caselline di calendari pieni di sorprese e di aspettative, prendono parte con gioia ai preparativi della famiglia costruendo piccoli tesori da attaccare all’albero, aiutando a fare l’albero muniti di un cerchietto con corna d’alce e campanellini o un berretto di Babbo Natale, quasi sentendosi investiti di un compito solenne che portano fino in fondo con serietà ed impegno, scrivendo letterine a Babbo Natale… tutte cose che però fanno sempre in compagnia dei grandi, dei genitori. Perchè allora non organizzre loro una festa di attesa del Natale che possano condividere con i loro amichetti, facendo assieme a loro delle attività che altrimenti condividerebbero solo con la mamma o con fratelli o sorelle?

Continue reading