Siamo tutti Supereroi (le feste dei maschietti 4/4)

Eccoci alla quinta ed ultima proposta (ma solo per questa serie, eh!) di festa per bimbo per festeggiare i  5 anni del mio cucciolo. Questa l’abbiamo organizzata un paio di mesi fa e il tema prescelto dal festeggiato in persona è stato i Supereroi, che quest’anno vanno davvero forte tra i bimbi di questa età: tutti loro vogliono essere gli intramontabili Spiderman, l’incredibile Hulk, Thor, Capitan America, Iron Man o Wolverine.

allestimento pop superheroes

Anche in questo caso, affidarsi ai kit in commercio nei negozi di feste dedicati all’uno o all’altro supereroe significa 1) non soddisfare l’idea di avere tutti i supereroi insieme con cui identificarsi, giocare e quindi  divertirsi; 2) far venire meno il compiacimento di organizzare una festa allegra, colorata e soprattutto con gusto.

Per fortuna, il web e i brand stranieri ci vengono ancora una volta in aiuto proponendo dei kit “supereroi pop”, ispirati ai fumetti e reinterpretati in chiave pop art con cui sono decorati piatti, bicchieri, tovaglioli, banner e ogni altro elemento decorativo della festa. Il resto poi lo completa la fantasia.

Noi abbiamo scelto la festa “Pop-art Superhero” proposta dal brand inglese Ginger ray (lo stesso dal quale ci siamo riforniti del kit “Monster madness” per la festa dei tre anni). Il kit include piatti, bicchieri, tovaglioli, banner, photobooth props, contenitori per popcorn, elementi decorativi per la tavola (confetti),  pirottini per cupcake con toppers, e altri elementi che però noi non abbiamo acquistato: alzata per dolci a due piani, bustine per i regalini per gli ospiti, inviti, ghirlanda verticale, ciotole e decorazioni per la torta.

Abbiamo identificato i colori di base con cui personalizzare tutti gli altri elementi, cioè il rosso e il giallo, declinati anche in versione righe e pois; così il fondale era giallo a pois bianchi, la tovaglia a tinta unita rossa e il runner a righe bianche e rosse. Per questi ho utilizzato la carta da regalo. Un giorno o l’altro faremo un post su questo argomento: non avete idea di quante feste si possono personalizzare con la carta da regalo. Proprio per questo motivo, ogni volta che mi imbatto in rotoli di carta a righe o pois di vari colori ne faccio letteralmente incetta.

Pop superheroes Collage

Questa volta, il periodo particolarmente intenso (per usare un eufemismo) al lavoro, non mi ha permesso di dedicare tutto il tempo che avrei voluto per fare le cose con calma. Per cui ad un certo punto mi sono ritrovata a fare tutto di corsa e a farmi venire le idee lì per lì. Eppure avevo programmato tutto, come sempre, con un certo anticipo! Comunque sappiate che anche su questo tema mi riprometto di fare ben presto un post che possa essere d’aiuto per una programmazione puntuale e senza affanni.

C’è da dire che con tutti gli elementi proposti dal kit avrei anche potuto fare a meno di impazzire last minute alla ricerca di abbellimenti, ma chi mi legge saprà bene che la creatività non si può imbrigliare e che va assecondata anche quando di tempo per assecondarla non ce ne sarebbe.

Quindi, con solo una giornata a disposizione per completare gli acquisti, tappe d’obbligo sono state Tiger dove tempo prima avevo adocchiato un fantastico dispenser per caramelle a due piani dove mi immaginavo si arrampicasse Spiderman come su di un grattacielo newyorkese e Ikea, dove ho comprato 5 o 6 cornici per due immagini (che si trovano anche in giallo e in rosso oltre che in bianco) che ho poi usato per indicare i vari settori del buffet (popcorn bar, buffet, bibite…). Le figurine di plastica dei supereroi le ho trovate invece in una edicola vicino casa. Per completare l’allestimento base poi, come sempre, ho mixato i piatti, i tovaglioli e i bicchieri del kit con elementi a tinta unita rossa e rossi a pois bianchi, e anche le posate erano di plastica rossa.

Le bottigliette di vetro con i succhi di frutta sono state decorate con etichette pop art e con un mix di cannucce di carta di vario colore e fantasia targate Partytude.

Pop superhero Collage

Al solito, la torta fantasmagorica è stata confezionata amorevolmente dallo zio dalle mani d’oro. Ricordatevi di non mettere mai (come ho fatto io, ahimè) la torta troppo ad altezza bambino perché poi dovrete scacciare con la paletta mille mani allungate come fossero nugoli di mosche (sigh!) e combattere proprio come un supereroe contro tanti piccoli superoi nani che si contendono i vari pezzi di zucchero urlando “il pugno di Hulk è mio!” o “e allora io voglio il ragno di Spiderman” “no, l’ho detto prima io”…