Le feste dei maschietti 2/4: mostriciattoli

Anche il tema per la festa dei 3 anni è arrivato in maniera molto naturale e scontata; meno scontata era senza dubbio l’idea di come realizzarla. In quel periodo (durato un bel po’) il piccolo di casa aveva la passione per mostri e zombi.

Non c’è di che meravigliarsi, visto che in quel periodo erano usciti cartoni animati come Hotel Transylvania, ParaNorman e Monster University. Il primo ambientato in un hotel di lusso per tutti i mostri reietti del mondo come lupi mannari, vampiri, fantasmi, scheletri, Frankenstein, l’uomo invisibile, la mummia e altra clientela del genere che vogliono spassarsela al riparo dagli umani; il secondo incentrato su un bambino dai poteri paranormali amante di zombi e vampiri; il terzo immagino non abbia bisogno di presentazioni. A differenza di come potrebbe sembrare, visti il tema ed i personaggi un po’ fuori dell’ordinario, sono film d’animazone divertenti e brillanti, fatti su misura per i bambini e che personalmente ho adorato. Se non li avete visti ve li consiglio vivamente.

Insomma, questo è il contesto in cui è maturata la scelta di fare una festa a tema mostriciattoli. Chiaramente doveva essere una festa allegra e colorata e con mostriciattoli che non spaventassero gli altri bambini invitati che magari avevano meno familiarità con certi personaggi.

Festa mosgtriciattoli

Una festa adatta a piccini di 3 anni attorno alla quale costruire tante attività con cui far divertire i piccoli ospiti. Soprattutto, una festa che non avesse nulla dei Monster University, dei personaggi di Hotel Transylvaia o di quelli di ParaNorman: detesto i coordinati da cartone animato in generale, da quelli della Disney a tutti gli altri che semplicemente raffigurano i personggi di un qualunque cartone animato. Prego che non mi capiti mai di doverli usare per l’allestimento di una festa (specie per una festa del piccolo di casa). E’ questa una delle ragioni della nascita di Partytude: trovare e proporre coordinati e kit e accessori di qualità e originali di provenienza da tutto il mondo che andassero a rimpiazzare l’offerta locale di coordinati da cartone animato. Reperire e fornire accessori per feste su cui e con cui costruire con creatività e manualità, col tempo è diventata una delle caratteristiche principali di Partytude e la ragione per la quale tante mamme ci chiedono di realizzare feste anche da idee e spunti che ci forniscono loro stesse.

E allora, anche in questo caso, come per i dinosauri, è venuto in mio soccorso un coordinato scovato in Inghilterra dal nome promettente: Monster Madness. Un kit allegro, a pois e con tanti adorabili mostriciattoli colorati. E’ stato amore a prima vista anche per lui, il festeggiato, non appena ha visto la tavola allestita.

La parte divertente è stata, come sempre, fare largo alla creatività per completare la festa con idee e decori a tema come le girandole occhiute, i bicchieri e le bottigliette per il succo di frutta “mostruosi” e un angoletto in cui si invitavano i bambini ad adottare un mostriciattolo da scegliere da una scatola piena di pupazzetti-mostro colorati.

Anche per questa festa, come per tutte, il punto di partenza, una volta identificato il tema, è stata la scelta del colore o dei colori di fondo. Nel nostro caso il coordinato aveva la base arancione e poi delle sfumature di celeste, di viola e di verde scuro. Con questi colori abbiamo costruito il fondale, con tanti pois di carta velina incollati su una base banca e affiancati da palloncini delle stesse tonalità e che fungevano da cornice al fondale su cui appariva in primo piano il banner coordinato con i piatti, i tovaglioli e i bicchieri del kit.

Anche i cupcake e la torta erano perfettamente a tema con mostri che sbucavano da ogni dove. Come da tradizione, la torta è stata un regalo dello zio Sergio, il mago delle torte, che dalla festa dinosauro in poi si è talmente appassionato al cake design che ora non ne può più fare a meno.

Durante la festa i bimbi hanno colorato mostriciattoli, ritagliato e indossato maschere da mostriciattoli, adottato i mostriciattoli e giocato con loro, e come se di mostriciattoli non ne avessero avuti abbastanza, ne hanno addirittura costruiti alcuni con sagome pretagliate da incollare e adesivi.

Per finire, la cigliegina sulla torta sono stati i sacchetti con i regalini. Anche quelli, come sempre, li facciamo tutti a tema. Per la festa mostriciattoli ho trovato tante cosine originali con cui riempire i sacchetti e i bambini sono letteralmente impazziti quando hanno visto quel che contenevano: palline di gomma rimbalzanti a forma di occhi colorati, mostriciattoli colorati e saltellanti sulle molle (con questi ci avevo anche decorato la tavola); piccoli palloni da spiaggia colorati e con le facce da mostro da gonfiare e un foglio con tanti piccoli adesivini per costruire mostriciattoli con occhi, gambe e braccia e capelli tra cui scegliere.

Visto come rallegrare anche la festa più “mostruosa”?